Casa Stresa e Casa Musica

DUE GIOIELLI SUL LAGO MAGGIORE

Il progetto “Casa Stresa” si presentava complesso e stimolante al tempo stesso. Una delle sfide più grandi è stata la costruzione della scala destinata a collegare il piano interrato al piano mansarda. L’altezza del vano scala ha richiesto un’attenta progettazione. È stato pensato di posizionare una colonna in pietra su cui calare dal tetto, tramite un mezzo meccanico, una trave verticale. I gradini, ricavati dalla spartizione di travature antiche opportunamente pulite, spazzolate e trattate impreziosiscono la scala. Quest’ultimi sono sostenuti dalla trave verticale ed incassati nel rivestimento in legno e pietra presente sulle pareti. L’ultima rampa, risultando non raggiungibile dalla trave verticale, è stata realizzata tramite un cosciale autoportante. Così come la scala, ogni angolo di Casa Stresa è stato progettato con l’obiettivo di rispettare il patrimonio architettonico e naturale del posto, dando vita ad ambienti armoniosi ed accoglienti, in cui la creatività recita il ruolo di protagonista.

 

 

parlano di noi

Clicca sull’immagine per leggere l’articolo